Positivi i dati di traffico 2002 del Sistema Aeroportuale Venezia

Positivi i dati di traffico 2002 del Sistema Aeroportuale Venezia

Si è chiuso in attivo il bilancio del traffico del 2002 del Sistema Aeroportuale Venezia, comprensivo degli aeroporti di Venezia e Treviso, che con 4.752.453 passeggeri ha riportato un incremento del 3,1% rispetto all’anno precedente. In crescita anche il numero dei movimenti aerei che sono stati complessivamente 77.225 (+5,9% sul 2001) e la merce movimentata dai due scali che è stata pari a 28.588 tonnellate (+16,3% sul 2001).

Il presidente di SAVE, Enrico Marchi, sottolinea come “il positivo bilancio del traffico del Sistema e, singolarmente, dei due aeroporti, sia una conferma della validità della scelta strategica di differenziare il traffico dei due scali, basando in maggiormente la linea a Venezia ed traffico charter e low cost a Treviso”.

L’Aeroporto di Venezia, gestito da SAVE SpA, ha chiuso l’anno 2002 con un traffico di 4.216.398 passeggeri ed un incremento dello 0,9% rispetto al 2001. Pur nel contesto di crisi determinato dall’11 settembre, il Marco Polo è dunque riuscito a mantenersi sugli stessi livelli di traffico del 2001 posizionandosi al terzo posto dopo Roma e Milano nel panorama degli aeroporti italiani. In particolare, una positiva inversione di tendenza dell’andamento del traffico si è avuta nel mese di agosto, che ha segnato un incremento dell’1% dei passeggeri rispetto allo stesso mese del 2001. Nel periodo settembre -dicembre i passeggeri sono cresciuti complessivamente del 21% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

I movimenti sono stati 65.849, con un incremento del 4,4% sull’anno precedente determinato sia dall’introduzione di nuove rotte che dall’incremento di alcune frequenze.
Nel corso della stagione estiva 2002 sono stati attivati i nuovi collegamenti per Birmingham (Maersk Air), Budapest (Malev), Manchester (BA Cityexpress) e Praga (CSA), e sono state introdotte le nuove frequenze di Volare Airlines per Londra Gatwick, Palermo e Madrid e di Iberia per Madrid.
Nella stagione invernale sono state attivate le nuove rotte per East Midlands e Bristol (GO/Easy Jet) e per Colonia (Hapag Lloyd) e le nuove frequenze su Parigi di Air Lib e su Bari di Alpi Eagles/Gandalf.
I mesi trascorsi dall’apertura della nuova aerostazione (luglio 2002) permettono di fare un bilancio positivo del servizio oggi offerto all’utenza del “Marco Polo”. A dicembre 2002, infatti, l’Istituto di Analisi di Mercato CIRM ha svolto, su incarico di SAVE, un’indagine di customer satisfaction su un campione di 1.500 passeggeri. L’analisi è stata segmentata in 5 macro-aree riguardanti l’accessibilità dell’aeroporto, la regolarità e rapidità delle operazioni aeroportuali, il comfort in aeroporto, i servizi di informazione ed il personale operativo aeroportuale. L’indice globale di soddisfazione è risultato pari a 78,8 % (nel 2001 era 71,7%) ed è indicativo di una performance nel complesso migliorata e più che buona.
In particolare, il dato relativo al comfort nella nuova aerostazione evidenzia come l’83% dei passeggeri intervistati si dichiari soddisfatto, a fronte di un 70,1% dell’anno precedente.

Per il settore merci dell’aeroporto di Venezia il 2002 è stato un anno particolarmente significativo in termini di investimenti infrastrutturali e di traffico.
In primavera è stato inaugurato il nuovo fabbricato merci, una struttura di oltre 6.000 metri quadrati dotata delle più moderne attrezzature per la movimentazione delle merci che nell’anno sono state pari a 14.789 tonnellate, con un incremento del 13,1% sul 2001.
Di particolare interesse per lo scalo l’introduzione a fine ottobre del nuovo servizio cargo camionato Venezia – Milano di Cathay Pacific in collegamento con il volo all cargo Milano – Hong Kong della stessa compagnia. Il nuovo servizio rappresenta una prima significativa apertura del settore cargo dell’aeroporto di Venezia verso il mercato cinese e, in senso lato, dell’Estremo Oriente.

L’ Aeroporto di Treviso, gestito dalla società AER TRE di cui SAVE detiene il 45%, ha raggiunto risultati particolarmente soddisfacenti per tutti i segmenti di traffico. I passeggeri sono stati 536.055 (+23,7% sul 2001) ed i voli 11.376 (+15,3%). In particolare, la compagnia low cost Ryanair ha mantenuto per tutto l’anno l’operativo già introdotto nel 2001 con 3 voli giornalieri per Londra e 2 per Bruxelles. Le compagnie Tarom e Carpatair hanno consolidato i loro collegamenti, la prima per Bucarest e Timisoara, la seconda per Timisoara.
Buoni anche i risultati del settore merci, che con 13.799 tonnellate di merce ed un incremento del 20% che sottolinea la particolare vitalità dell’attività dei corrieri DHL, UPS e TNT che operano allo scalo.

Hai lasciato inutilizzato il tuo pc?
Con questo screensaver abbiamo permesso al tuo monitor
di ridurre i consumi di energia
Clicca in qualsiasi punto per riprendere la navigazione